Thalass a Malta.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin
Condividi su email

Alessandro Di Rosa, l’artigiano del vetro che crea i piatti a chef di Sicilia e Italia, stellati e non, sbarca a Malta. Una nuova collaborazione infatti è stata di recente stretta fra la sua azienda, Thalass con sede a Modica, e lo chef siciliano Salvatore Piccione, proprietario del ristorante T’Annamarì, di Marsaxlokk, piccolo villaggio di pescatori a sud di Malta. L’incontro tra i due è avvenuto durante un evento a Ragusa Ibla, dove lo chef ha potuto ammirare alcuni piatti di Alessandro e ha subito pensato di inserirli nel suo ristorante.

Per rafforzare questo nuovo connubio lavorativo, martedì 14 novembre lo chef Piccione presenterà Alessandro e la linea di piatti realizzati per lui, durante una cena nel suo ristorante, riservata alle autorità dell’isola, fra cui il sindaco di Marsaxlokk Mayor Horace Gauci, il ministro al turismo Hon Konrad Mizzi, il Presidente del Malta Hotels and Restaurants Assocation e del The Mediterranean Tourism Foundation Tony Zahra, ad alcuni ristoratori e giornalisti e esperti di marketing.

Thalass, come dice il nome, vuole raccontare un mare, il Mar Mediterraneo degli antichi greci amanti delle forme e del mare.  Ed è proprio il Mar Mediterraneo a ispirare la cucina dello chef Salvatore Piccione, che da oltre 10 anni a Malta, nei diversi ristoranti dove ha lavorato, porta avanti il suo progetto di valorizzazione della materia prima siciliana, che oggi cerca di concretizzare ogni giorno nel suo ristorante di cucina tipica siciliana, T’Annamarì.

Il suo è un lavoro che non da spazio ai compromessi, concentrato sulla continua ricerca del chilometro zero, della freschezza e della genuinità dei singoli prodotti offerti dalla sua terra di provenienza che abbina alla perfezione con il pece locale, rigorosamente freschissimo, che arriva tutti i giorni.  Ancora una volta la Sicilia diventa protagonista all’estero grazie a due suoi “figli” che con il loro lavoro e la passione che mettono per realizzarlo, contribuiscono a dare lustro alla loro terra.

mood_bad
  • Non ci sono commenti.
  • Lascia un commento

    Potresti essere interessato a