Taormina. Nasce Kisté, il nuovo progetto di Pietro D’Agostino.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin
Condividi su email

 

Si chiama Kistè e accenderà la sua “cappa” il prossimo 16 Marzo nel cuore di Taormina, incastonato in uno storico palazzo del tardo ‘400. E’il più recente progetto dello chef Pietro D’Agostino, che ha deciso di raccontarsi anche attraverso una cucina essenziale che metta in evidenza la straordinaria bontà di ingredienti esclusivamente prodotti in Sicilia.

Un contenitore gastronomico, dove vivere la tavola in modo diverso e regalare a tutti gusti e piaceri d’alta cucina in una formula assolutamente easy gourmet.

Il nome Kistè è un omaggio alle origini greche della città, oggi crocevia di mode e tendenze internazionali, ma è soprattutto ispirato alla presenza all’interno dei locali, l’antica Casa Cipolla in via Santa Maria dé Greci, uno dei rari esempi di stile tardo Rinascimento siciliano a Taormina, di due enormi cisterne di epoca romana intercomunicanti e ispezionabili.

“È una bella storia d’amore la cucina – commenta Pietro D’Agostino – ci si innamora degli ingredienti, della memoria che riaffiora dai sapori e si finisce per amare anche chi porta a tavola le emozioni in un piatto”. Ed è proprio con questa convinzione che anche all’interno di Kistè, lo chef D’Agostino ha fatto un’accurata selezione di materie prime, le stesse utilizzate nella sua cucina, che saranno disponibili con marchio “IO D’AGOSTINO”.

mood_bad
  • Non ci sono commenti.
  • Lascia un commento

    Potresti essere interessato a