La Strada del Vino Val Di Noto rilancia con il nuovo CDA l’azione sul territorio

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin
Condividi su email
La Strada del Vino Val Di Noto rilancia con il nuovo CDA l'azione sul territorio | Sicilia da Gustare

L’associazione sarà presente sia all’Inverdurata di Pachino che all’Infiorata di Noto.

Nuovo direttivo, stessa passione per il territorio: l’associazione Strada del Vino e dei Sapori del Val di Noto, che oggi conta circa sessanta soci, riparte dopo un passaggio di testimone al nuovo Presidente, Massimo Padova, e riconfermando il direttivo. Ne fanno parte Viviana Pitino (Planeta) in qualità di vicepresidente, il presidente uscente cioè Sebastiano Gulino (Cantine Gulino), Carlo Scollo (Feudo Ramaddini) e Nino Di Marco (Terre di Noto). Riconfermato anche il direttore, Teresa Gasbarro, che ha guidato le attività negli ultimi anni.

Molti passi in avanti sono stati compiuti negli ultimi anni– racconta il neo presidente Massimo Padovama molti ancora ce ne sono da fare. Per questo, dopo anni di impegno come componente del direttivo, ho accettato il ruolo di presidente, che svolgerò con passione e impegno”.

Tra i prossimi impegni dell’associazione, la partecipazione a due manifestazioni storiche del territorio: l’Inverdurata di Pachino, che si svolgerà tra il 10 e il 13 maggio e l’Infiorata di Noto, che si terrà tra il 17 e il 19 maggio. “Sono due manifestazioni che hanno segnato la storia e la cultura del territorio e ci sembra una buona occasione per partecipare, portando la nostra identità enogastronomica a entrambe- spiega il direttore Teresa Gasbarro-. La nostra missione è proprio questa: valorizzare il territorio dal punto di vista enogastronomico, ma anche turistico e dell’accoglienza, per mettere in risalto le straordinarie potenzialità che ha”.

mood_bad
  • Non ci sono commenti.
  • Lascia un commento

    Potresti essere interessato a