Stelle Michelin Sicilia 2020: arrivano Toro e Raciti

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin
Condividi su email
Stelle Michelin Sicilia 2020 | Sicilia da Gustare

E’ stata ufficializzata questa mattina a Piacenza la Guida Michelin 2020, la più autorevole mappatura dei migliori ristoranti del belpaese. Nata su strada, la guida si mantiene tutt’oggi dopo 65 edizioni, fedele a sé stessa: l’ispirazione è il viaggio e l’obiettivo è la qualità dell’esperienza, questi i criteri che hanno mosso gli ispettori in giro per lo stivale, da nord a sud, isole comprese.

La fotografia scattata dalla guida mostra l’Italia della ristorazione in buona salute con una pioggia di new entry premiando in totale 11 ristoranti con tre stelle Michelin, 35 locali da due stelle, e a 328 e’ stata assegnata una stella per un totale di 374 ristoranti stellati.

In Sicilia salgono a quota 17 i ristoranti stellati, con due ingressi attesissimi, che afferrano finalmente la desiderata e meritata stella: Giuseppe Raciti di Zash, il contry boutique hotel di Riposto (CT) e Roberto Toro dell’Otto Geleng ristorante del Grand Hotel Timeo di Taormina (ME).

Stelle Michelin Sicilia 2020 | Sicilia da Gustare
Chef Giuseppe Raciti

A Catania città resta ben saldo con 1 stella il locale Sapìo di Alessandro Ingiulla, si confermano con 1 stella anche Coria a Caltagirone (CT) di Colonnetta e Patti, e Shalai di Linguaglossa (CT).

In provincia di Agrigento rimane da solo Pino Cuttaia, con il suo La Madia, esperienza valutata ben 2 stelle. Messina e Ragusa le provincie più stellate.

A Taormina (ME) La Capinera di Pietro d’Agostino e il St. George by Heinz Beck, sulle Eolie il Signum di Salina capitanato da Martina Caruso e Il Cappero di Vulcano con Biuso, mantengono 1 stella ciascuno.

Tony Lo Coco splende su Bagheria (PA) con il suo I Pupi, a Terrasini (PA) Il Bavaglino, e a Palermo Mondello il Bye Bye Blues, restano con 1 stella nel firmamento Michelin.

Ciccio Sultano, bistellato di Ragusa custodisce ancora le sue stelle, e fa brillare la provincia di Ragusa insieme ai monostellati Accursio Craparo di Accursio, Modica (RG), a La Fenice (RG), e Locanda Don Serafino di Ragusa che di stellina ne perde una strada facendo, ma mantiene tutto il potenziale per rifarsi al prossimo giro.

mood_bad
  • Non ci sono commenti.
  • Lascia un commento

    Potresti essere interessato a