“Mooddika: bottega di cucina” tra Made in Sicily e voglia di mondo | Sicilia da Gustare
Home Sicilia da Gustare “Mooddika: bottega di cucina” tra Made in Sicily e voglia di mondo

“Mooddika: bottega di cucina” tra Made in Sicily e voglia di mondo

by Antonio Iacona
1 commento 553 visualizzazioni

A Catania c’era ancora tutta la calda e delicata atmosfera del Natale appena passato quando, annunciato da alcuni manifesti, biglietti da visita e qualche passaparola, apriva Mooddika, Bottega di Cucina nel cuore del centro storico della città etnea per eccellenza, tra la via Collegiata e piazza Università. I locali, infatti, sono in parte quelli della vecchia Collegiata, ma i tre soci fautori del progetto, gli chef Williams Cioffi e Marcello Malaman e l’imprenditrice Concetta Passanisi, di novità ne hanno portate, eccome, a cominciare dall’ampliamento dei locali stessi, con tre locations diverse, staccate l’una dall’altra: la storica Collegiata, appunto, al piano di sotto, a cui è stato affiancato un cocktail bar completamente nuovo e, al primo piano, una zona eventi con pietra viva, caldo e accogliente. 

Con tanto spazio a disposizione, Mooddika arriverà ad almeno 400 coperti, quando sarà a pieno regime, cioè a cominciare dal periodo primaverile, quando ci sarà ancora più presenza di turisti, e non solo” spiega Marcello Malaman, chef quarantenne, più o meno coetaneo dell’amico e collega Williams Cioffi e, come lui, ritornato a Catania dopo aver fatto numerose esperienze in giro per il mondo. 

Con Williams, con cui ci occupiamo di tutti gli aspetti della cucina, – continua Marcello –  eravamo partiti inizialmente con un forte progetto dedicato alla pizzeria, dove continuiamo a studiare impasti particolari, con farina di maiorca e completamente abolita la 00, insomma con una ricerca dettagliata. Ma la nostra ristorazione ha ben presto superato, nel giro di un mese, questo progetto e, pur restando comunque la pizzeria e i forni a legna, le maggiori richieste arrivano proprio sul fronte della cucina”.  

Da qui, il concetto di “bottega di cucina”, con una meticolosa ricerca delle materie prime, soprattutto siciliane, la loro attenta manipolazione e cottura ed infine la presentazione dei piatti, quanto più attenta e studiata. 

Siamo due cuochi prima ancora che due imprenditori – chiarisce Malaman, papà veneto ma lui catanese, che ha subito dimostrato da ragazzo la voglia di viaggiare. – Sono stato a lavorare sul Mar Rosso, alle Maldive, in Australia, in Messico, fino a tre anni fa ero in America. Alla passione della cucina ho unito sempre quello per le immersioni subacquee e la conoscenza di culture e gastronomie diverse in giro per il mondo. Quando sono rientrato, l’intenzione era di ripartire quasi subito per un’altra destinazione. Poi, invece, ho aperto l’altro mio locale, L’iska, ristorante di pesce nella storica zona della pescheria sempre a Catania. Questo mi ha dato la possibilità di incontrare nuovamente Williams, con cui ci conosciamo sin da ragazzi e a cui sono legato da una profonda amicizia. E così è nato il progetto di Mooddika, che oggi è realtà”. 

L’obiettivo del nuovo locale è quello di essere fruibili a tutti, per gusti, prezzi e proposte culinarie. Si va dalla polpetta di cavallo e cipollata ai filetti di carne sia siciliana che toscana, scozzese, argentina; dai burger studiati nel minimo dettaglio (Mooddika Burger, Mark Burger, Willis Burger, Polp Burger…) alle pizze d’autore, fino alla carta dei vini, che lascia scoprire la Sicilia più bella e autentica, con etichette scelte e studiate con la professionale complicità del sommelier AIS Salvo Di Bella

In occasione della nostra intervista, abbiamo avuto modo di degustare un fritto di formaggi siciliani in panura croccante, seguito da un Mark Burger (Hamburger di cavallo con pomodoro costoluto, pepato primo sale, cavolo “trunzu” di Aci, cipolla rossa in agrodolce, scaglie di ragusano, straccetti di cavallo e chips di patate, con aggiunta di senape al miele e salsa mooddika con gusti affumicati che ricordano un po’ i sogni tra Texas e Louisiana). Abbiamo provato anche la pizza, di cui sottolineiamo la cura dell’impasto e la semplicità, genuinità e sincerità dei suoi ingredienti.  

Tra le novità e i progetti che Mooddika vuole portare avanti, infine, c’è quello di fornire un’offerta gastronomica a siciliani e turisti che copra tutta la giornata, dalla mattina fino a sera. E proprio la mattina i due chef vorrebbero realizzare una ricercata colazione continentale, dove si sviluppi quella internazionalizzazione anche dei gusti, che forse anche Catania sta scoprendo proprio adesso. 

Insomma, da provare: soprattutto per creare un connubio tra l’autenticità del gusto e la bellezza di luoghi unici, tra barocco e pietra lavica.

Potrebbe interessarti

1 commento

vincenzo 2 Febbraio, 2020 - 6:39 am

Un po’ di gloria al pizzaiolo ? Pizze fatte fuori dal normale per ricerca degli abbinamenti delle farine e degli ingredienti …………..bravo Andrea Gagliano

Rispondi

Lascia un commento

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito Accetta Leggi tutto