Masterclass della chef glacier Serena Urzì per gli studenti del “Falcone” di Giarre

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin
Condividi su email
Serena Urzi Alberghiero

Un incontro molto apprezzato dagli studenti dell’Istituto Alberghiero del catanese, con tanto di creazioni culinarie dolci e “gelate” in laboratorio.

L’importanza della stagionalità anche nel mondo del gelato, con l’utilizzo di materie prime di eccellenza; la passione per il proprio lavoro, in cui bisogna credere fortemente; l’attenzione, inoltre, con cui scegliere la strada per il proprio futuro, avendo una preparazione adeguata per inserirsi nel mondo del lavoro. Sono solo alcune delle tematiche affrontate nei giorni scorsi nell’interessante incontro svoltosi nei laboratori dell’IPSSEOA “Giovanni Falcone” di Giarre (CT), con protagonisti la Chef Glacier Serena Urzì, gelatiera catanese sempre più apprezzata nel suo settore e in grado di coniugare brillantemente gli aspetti del gelato tradizionale con l’artigianalità del gelato contemporaneo, e una quindicina di studenti delle classi 3^, 4^ e 5^ di cucina e pasticceria

“Passione, competenza e creatività: tre ingredienti fondamentali per realizzare un gelato artigianale di qualità”: questa la traccia dell’incontro, coordinato dalla dirigente scolastica dell’Istituto Alberghiero, Monica Insanguine, che ha condito l’evento con la sua inconfondibile grinta, mentre il prof. Alfio La Spina, docente di Pasticceria, coordinava gli alunni in laboratorio e Serenza Urzì illustrava con meticolosità le diverse fasi per la realizzazione di tre preparazioni, supportata dagli stessi studenti.

Ad essere realizzati, con degustazione finale, sono stati così: un sorbetto al cioccolato fondente, utilizzando cioccolato monorigine Ecuador 76%; un sorbetto gastronomico ai piselli; un gelato alla Colomba di Pasqua, variegato con arancia semicandita (preparazione, quest’ultima, facente parte della vetrina della storica gelateria della famiglia di Serena Urzì, il Bar Ernesto, sul lungomare catanese, e che ha rispecchiato la filosofia stessa dei gelati che la stessa realizza). 

“Siamo doppiamente lieti di questo incontro realizzato oggi nel nostro Istituto – ha detto con viva soddisfazione la dirigente scolastica, Monica Insanguine – sia perché sono ripartiti a pieno regime gli incontri in presenza, compresi quelli relativi ai laboratori, sia perché abbiamo ospitato una apprezzata professionista del suo settore, che già durante la presentazione di questa mattina è stata molto seguita dai nostri studenti. Continuiamo su questa scia il percorso intrapreso, che mira sempre più a proiettare i nostri ragazzi nel mondo del lavoro con una preparazione adeguata e al passo coi tempi. Ringrazio, infine, – ha concluso la preside – il personale della scuola, sia i docenti che i tecnici e amministrativi, per il supporto fondamentale che mostrano ogni giorno”. 

“È importante sottolineare – ha detto Serena Urzì – come tutte le preparazioni siano state fatte costruendo la ricetta dall’inizio. I ragazzi, tutti molto attenti, educati e preparati, hanno lavorato ingrediente per ingrediente, ponendo numerose domande e mostrandosi molto interessati a questo mondo così particolare e apprezzato, in particolare nella nostra Isola. Abbiamo affrontato insieme, e con il supporto del prof. La Spina, che ringrazio, l’importanza della stagionalità e delle materie prime di alta qualità, a vantaggio del risultato finale. Ma abbiamo anche approfondito quanto sia importante credere in ciò che si fa, qualunque strada professionale si scelga nella vita. Per questo – ha concluso Serena Urzì – è sempre un piacere ricordare a chi mi ascolta quale sia stata la mia scelta nella vita, passata da una avviata professione legale a quella di appassionata e felice gelatiera nella mia Isola”. Gli stessi studenti, una volta concluso il corso, si sono prodigati a realizzare un pranzo molto gradito dagli ospiti presenti, compresa la chef glacier, con il coinvolgimento di bravi professionisti: i docenti Moreno Emmi, Gianluca Pappalardo e Alessandro D’Urso e gli assistenti tecnici Carmelo Damusco, Salvatore Torrisi e Grazia Raineri e, infine, la collaboratrice scolastica Santina Fresta.

Foto di Oreste Monaco instagram: @orestemonaco

mood_bad
  • Non ci sono commenti.
  • Lascia un commento

    Potresti essere interessato a