Iniziata la stagione ufficiale dell’uva a marchio di Mazzarrone

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin
Condividi su email

 Iniziata da qualche settimana la stagione di raccolta dell’Uva Mazzarrone IGP.  Ad essere per prima raccolte la Black Magic e la Victoria, per le quali la stagione si prospetta essere nelle migliori delle condizioni.  I grappoli sono ben formati, grazie ad una certosina acinellatura che viene eseguita manualmente da mani esperte.

“I primi raccolti fanno rilevare un grado brix di 14   – afferma Gianni Raniolo, Presidente del Consorzio di Tutela –   ma prevedo che nella prima settimana di giugno possa arrivare a 16-17.  La disponibilità sulle piante, rispetto all’anno scorso, è di circa il 15% in più, grazie ad una allegagione ottimale che non ha sofferto di alcuna fitopatia o agente atmosferico. Anche quest’anno rileviamo un interesse vivace da parte della GDO italiana che per il prodotto a marchio ha aumentato il programma di approvvigionamento”.

Novità del 2018 è l’export via aerea per gli Emirati Arabi e per il Canada. I  mercati tradizionali accrescono il loro gradimento per l’uva da tavola di Mazzarrone IGP  e si confermano essere Francia, Germania, Paesi Bassi, Belgio e Svizzera (65%). Questi ultimi  saranno i primi ad essere raggiunti dai nostri prodotti, a cui seguiranno i Paesi del Nord ed Est Europa (25%); il restante quantitativo è destinato all’export di extra UE, a cui si aggiunge un + 5% aviotrasportato.

Il Consorzio, lo ricordiamo, vanta oggi ben 140 soci ed è ricompreso su un territorio di circa 12.000 Ha (dei quali 8.000 vitati) e si estende tra le province di Catania e Ragusa, nei Comuni di Caltagirone, Licodia Eubea, Mazzarrone e Chiaramonte Gulfi, Comiso e Acate.

mood_bad
  • Non ci sono commenti.
  • Lascia un commento

    Potresti essere interessato a