Tutto il gusto della tradizione gastronomica: la Federazione Italiana Cuochi al Vinitaly.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin
Condividi su email

Per il secondo anno consecutivo la Federazione Italiana Cuochi è stata chiamata da VeronaFiere nella gestione del Ristorante “Goloso” al Vinitaly, all’interno del padiglione Sol&Agrifood. I cuochi FIC si fanno così interpreti dei gusti, degli aromi e dei colori della grande tradizione culinaria italiana, mentre sul fronte dei numeri si parla già di un nuovo record di palati conquistati tra il pubblico rispetto all’anno precedente.

“È ancora presto per stilare un bilancio definitivo – commenta il presidente nazionale FIC, Rocco Pozzulo (nella foto)–. Siamo però fieri e contenti che anche per il 2017 ci sia stata questa forte collaborazione tra VeronaFiere e FIC, confermando quanto conti la professionalità dei nostri cuochi a livello internazionale”.

Una ventina di cuochi ogni giorno si alternano così nella cucina del “Goloso”, per preparare piatti secondo le tradizioni regionali. Protagoniste quest’anno la Lombardia, la Basilicata e la Sicilia, supportate da una decina di allievi degli Istituti alberghieri del territorio. Apertura al pubblico alle ore 12,00, ma già dalle prime ore del mattino è possibile vedere i cuochi all’opera: dall’arancino al manzo all’olio,dalla sarda a beccafico al filetto farcito con mele, agli immancabili dessert, c’è la combinazione migliore dei piatti della nostra Italia.Già nella giornata inaugurale, domenica 9 aprile, si è sfiorata quota mille tra i commensali conquistati dai piatti degli Chef FIC.

Immancabili, poi, le aziende partner FIC che sostengono la presenza dei Cuochi al Vinitaly, con la fornitura dei propri prodotti di eccellenza e la presenza costante dei propri titolari e rappresentanti, accolti dal presidente Fic Promotion, Seby Sorbello. Ed infine, per non farsi mancare nulla, la Federazione anche quest’anno ha organizzato la “Jam Cup”, il concorso dedicato ai futuri cuochi professionisti ed organizzato dal Compartimento Giovani FIC. Obiettivo: puntare sulla formazione didattica dei giovani allievi chef facendo realizzare loro una ricetta che preveda tra gli ingredienti l’olio extra vergine di oliva.

mood_bad
  • Non ci sono commenti.
  • Lascia un commento

    Potresti essere interessato a