FUOCO! FOOD FESTIVAL. TRENTA GRANDI CUOCHI ALLA PROVA DEL FUOCO!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin
Condividi su email

Ci siamo, manca poco ormai all’imperdibile appuntamento con “FUOCO!FOOD FESTIVAL” un evento unico in Italia, pensato per promuovere un territorio ricco di tradizioni contadine e produzioni di qualità. Il 30 Settembre a Buccheri più di 30 importanti cuochi in arrivo da tutta Italia si ritroveranno in un bosco per cucinare assieme con una sola regola: usare il fuoco! Niente attrezzature moderne ma il materiale che per tradizione si è sempre utilizzato in campagna: braci, griglie, pietre vulcaniche, tegole, anfore, cotture sotto terra. Ci saranno stellati come Lo Coco e allevatori-cuochi come Oriti, le trattorie moderne milanesi di Battisti e Rossi e quelle tradizionali di paese di Formica, le grandi pizze di Pepe e Bosco e i super panettoni di Tiri. Con loro 30 piccoli produttori degli iblei, 10 cantine da tutta la Sicilia. In programma una serie di laboratori: sulle erbe selvatiche, l’affumicatura della carne da pascolo, le cotture tradizionali del tonno, il miele, i toscanelli, il controllo del fuoco, le moderne tecniche di estrazione del caffè. L’evento, oltre a giornalisti e addetti del settore, è aperto a 100 appassionati.

Il biglietto costa 50 euro e si prenota mandando una mail a info@fuocofoodfestival.it. Il ricavato servirà a creare un fondo per l’organizzazione di corsi sulla filiera agro alimentare rivolti ai giovani del territorio.

Sabato e domenica a Sortino, dalle 17 alle 20, in occasione della Festa del Miele, continuano i laboratori di Fuoco! con una serie di appuntamenti legati dal filo comune del miele. Dal limone di Di Pinto fatto con lo spirito del miele al piatto sperimentale di cera commestibile e cioccolato di Modica. Una serie di appuntamenti a ingresso libero che legano tradizione e innovazione.

Organizzato dall’associazione SiciliAmore, Fuoco! si sviluppa con diversi eventi in tre comuni di montagna del siracusano: Buccheri, Palazzolo Acreide e Sortino, paesini conosciuti per il barocco e l’agricoltura di qualità.

mood_bad
  • Non ci sono commenti.
  • Lascia un commento

    Potresti essere interessato a