Home News Convegno e laboratorio del gusto al Principi Grimaldi di Modica

Convegno e laboratorio del gusto al Principi Grimaldi di Modica

by Gianna Bozzali
0 commento 102 visualizzazioni

 

Si è tenuto lo scorso 10 Febbraio alla sala ristorante dell’I.P.S. “Principi Grimaldi” di  Modica un convegno/laboratorio del gusto organizzato dal Prof. Giovanni Occhipinti  (referente del progetto) e dal Fiduciario (AMIRA) “Ragusa Barocca” Vito Guzzardi, per ospitare i Gran Maestri di Sicilia e Sardegna e per far conoscere le eccellenze iblee anche ad un pubblico più ampio. Un progetto sposato a pieno dal Preside dell’IPS Principi Grimaldi Prof. Bartolomeo Saitta e dal suo Vicario Prof. Orazio Licitra, il quale con la Prof.ssa Lina Lauria ha parlato dei presidi slow food e delle intolleranze alimentari. Un contributo fondamentale ai lavori è venuto Enzo Cavallo (Presidente del Consorzio “Eccellenze lblee Agroalimentari”), da Salvatore Peluso e da Antonino Scivoletto (rispettivamente presidente e direttore del Consorzio di Tutela del Cioccolato  Artigianale  di Modica), da Massimo Maggio (Presidente del Consorzio di tutela del Cerasuolo di Vittoria Docg), da Giuseppe Arezzo (Presidente del Consorzio di Tutela dell’Olio DOP Monti  lblei),  da Carmelo Calabrese (Presidente del Consorzio Carota Novella di Ispica IGP) e, infine, da Giuseppe Occhipinti (Presidente del Consorzio di tutela del Ragusano DOP).

Presente anche Salvatore Cassarino (Presidente della Confraternita della “Fava Cottoia” di Modica) che ha parlato della rivalutazione oggi della fava, nonché il Presidente del Consorzio Chiaramonte Gulfi, Mario Molè, che ha dato una mano nello sviluppo del laboratorio del gusto e nello stilare la carta degli oli per la provincia di Ragusa, partendo da mono-cultivar IGP per finire al DOP Monti Iblei, in un’analisi sensoriale che ha accompagnato tutti i piatti di degustazione.  Con il Consorzio Chiaramonte Gulfi è stato firmato un patto di intesa che porterà alla realizzazione di altri tre laboratori del gusto, due in sede italiana e una europea: tre appuntamenti con un ritorno nel territorio ibleo, uno dei quali avrà sicuramente sede a Chiaramonte Gulfi, per ringraziare il Sindaco Sebastiano Gurrieri, sempre vicino alle nostre iniziative (in partnership ci sarà anche il ristorante Majore).

L’affluenza è stata eccellente così come la partecipazione degli addetti ai lavori, visibilmente interessati agli argomenti affrontati. L’occasione è stata utilissima per consentire un adeguato confronto tra gli enti pubblici, consorzi di tutela, imprese e professionisti del settore, confronto che resta alla base ed è presupposto irrinunciabile per un’adeguata crescita del settore enogastronomico, principale motore di traino del turismo negli lblei.

Nella stessa mattinata si è disputato il titolo di miglior Maitre del 2018 per la sezione Ragusa Barocca, titolo andato al Maitre Gionatan Caruso con il piatto “filetto di maialino ibleo su fonduta di ragusano DOP e crema di carote IGP ” ovviamente come da regolamento non sono mancate le altre eccellenze come l’olio DOP monti iblei, il cerasuolo di vittoria classico DOCG dell’azienda COS, la cioccolata fondente di modica del consorzio. Tutti gli altri concorrenti si sono classificati secondi in esequio.

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito Accetta Leggi tutto