Colombe e uova al pistacchio: ecco la Pasqua di ‘A Ricchigia

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin
Condividi su email

La tradizione pasticcera pasquale non si smentisce neanche a Bronte (CT), con le eccellenze siciliane gastronomiche di ” ‘A Ricchigia “. Lo store di specialità alimentari nella località etnea è condotto da Laura Lupo dal 2014 e, quest’anno per le festività, propone sì le tipiche Colombe e Uova di Pasqua ma il must del territorio è sempre l’utilizzo del pistacchio nostrano Dop. Quindi, Colombe con la crema di pistacchio, le torte al pistacchio, le uova di cioccolato da scegliere nero al latte con la granella di pistacchio oppure al pistacchio sempre ricoperto con granella al pistacchio. 

“Naturalmente – scandisce la proprietaria dell’azienda – impieghiamo di più il nostro miglior prodotto cioè il pistacchio di cui siamo artefici”. “All’amico di famiglia” verde e dolce, si aggiungono delle novità prelibate come i profumi di Sicilia mescolati a quelli dell’Oriente: perciò è nata la “Colomba ai limoni e allo zafferano” per evocare le dominazioni che si sono alternate in Sicilia in passato, accogliendo il mix siculo-orientale in una molteplicità di sapori in un unico boccone.

Ad essere introdotta anche una Linea di Cioccolatini che si sposano con gli agrumi e all’immancabile pistacchio: “Questo per fornire varietà alla clientela” – specifica la titolare -. Il cioccolatino doppio gusto arancia – pistacchio per esempio è stato molto apprezzato: si tratta di un menage quindi il pistacchio ricoperto di cioccolata aromatizzata all’arancia naturale. Il prodotto d’impatto già dall’anno scorso è sempre l’uovo al pistacchio con granella di pistacchio. Un doppio sentore di pistacchio dall’interno all’esterno. Abbiamo creato anche delle tavolette di cioccolato fondente con chicchi di pistacchio di Bronte Dop – continua la produttrice -. Il pistacchio è una presenza costante alla base delle nostre preparazioni, per valorizzarlo senza confonderlo con altri gusti e senza dimenticare il cioccolato”. 

Per i progetti futuri, l’estate è sicuramente meno dinamica rispetto al cioccolato, per cui si pensa ad una linea di conserve come caponata e sughi col finocchietto selvatico, sempre di Bronte. “Il nostro pesto al pistacchio parla da sé –  puntualizza Laura -. Penseremo poi al Natale e ad abbinare il pistacchio con altri ingredienti nei panettoni”. 

Il sito aziendale sciorina una numerosa gamma di squisitezze nella Sezione Ricorrenze e Cioccolateria ed anche in quella “Bio Bronte”. La nostra testata Sicilia da Gustare ha già instaurato una partnership con ” ‘A Ricchigia” di Bronte, che si trova anche nella nostra “Guida di eccellenze”.    

Laura si è dedicata questa mattina a portare le sue colombe all’associazione di volontariato di padre Mario, “La locanda del Samaritano”, a Catania, che si prende cura di tante persone in situazione di disagio sociale, compresi i rifugiati ucraini. 

Agnello di marzapane A Ricchigia
Agnello di marzapane A Ricchigia

L’agnello di marzapane, elaborato con albume, zucchero e pasta di mandorle è un ulteriore simbolo della Sicilia che mette tutti d’accordo in tavola nel giorno di Pasqua. È molto diffuso, ma ogni provincia ne prepara una sua versione decorata con pezzi tipici della propria comunità. Caratteristici dell’arte pasticceria siciliana, dobbiamo ricordare i Quaresimali che sono biscotti a base di farina di mandorle, cannella e limone, di notevole fragranza. A Ricchigia li ha proposti con pistacchi e mirtilli rossi. In origine servivano ad ossequiare i dettami della Quaresima di un tempo, oggi in realtà vengono scambiati per i cantucci e duplicati in tanti modi.

Il negozio di Laura Lupo può vantare una selezione delle migliori materie prime, può garantire la provenienza trasparente dei prodotti, la scrupolosità verso i buoni requisiti della produzione, la tendenza a seguire la passione per il gusto e il pregio della tradizione legata   al territorio. Per quel che riguarda la parte dolciaria, si prosegue con la crema al pistacchio, il crunchy pistacchio, i torroni croccanti e la frutta martorana. “I sogni nel cassetto sono tanti – dice Laura – siamo partiti con una linea alta e cerchiamo di mantenere la qualità. Vorremmo aumentare il nostro fatturato ed arrivare in posti in cui ancora, non ci siamo come l’Australia che mi piacerebbe parecchio. Ogni giorno è un successo o in un insuccesso certe volte ma sono approdata ad un punto di azienda soddisfacente: partendo da zero, ho realizzato davvero tanto, la gente ha fiducia in me, cerco di mantenere il portafoglio clienti che ho per poter alimentare altri utenti con un buon passaparola”. 

A Ricchigia rifornisce tutta l’Europa (si lavora tanto con Danimarca e Norvegia), l’America, un po’ di aree del Giappone. 

La titolare gestisce questa attività con il marito ed è ancora una assicuratrice per professione, ma “è un ramo ben diverso dal dover riparare la gente da imprevisti rispetto a farle gustare queste particolari leccornie”: dalla finanza alla cucina. “Il mio negozio di eccellenze è nato come un hobby ed è divenuto una passione – conclude Laura -. Quando ci entri, ti senti in famiglia, un angolo intimo dove ti facciamo assaggiare quello che cuciniamo. Sta a te comprare qualcosa quando termini di consumare”.     

mood_bad
  • Non ci sono commenti.
  • Lascia un commento

    Potresti essere interessato a