IL CERASUOLO DI VITTORIA RACCONTA DI SE’ A PAESTUM.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin
Condividi su email

Come un reperto archeologico che racchiude una storia antica, ancora capace di trasmettere emozioni per ciò che è stato, per i luoghi e le genti passati a cui si ricollega, così il Cerasuolo di Vittoria Docg ha saputo suscitare molto interesse fra gli studiosi e gli appassionati di archeologia che hanno preso parte alla XIX Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico conclusasi a Paestum lo scorso 30 Ottobre. Un “singolare” reperto però questo vino che testimonia una storia risalente al V – IV secolo a.C., che lo colloca nella Camarina antica da dove salpavano le navi con le anfore piene del prezioso Vinum Mesopotamium giungendo sino a Pompei o Cartagine, in Africa.

paestum2591381_1947622449_n

Una storia che è stata illustrata a Paestum dall’archeologo Giovanni Di Stefano nel corso di un convegno dal titolo “Archeologia siciliana: uomini, vini e dei” a cura di Archeoclub d’Italia. Una kermesse di grande prestigio quella della Borsa del turismo di Paestum, luogo di approfondimento e divulgazione di temi dedicati al turismo culturale e al patrimonio, occasione di incontro per addetti ai lavori, viaggiatori ed appassionati che proprio quest’anno si è confermata come un format di successo, registrando circa 10mila visitatori. Ma il Cerasuolo di Vittoria Docg ha conquistato i presenti anche con il suo gusto ed aromi nella degustazione che è seguita al convegno grazie alla partecipazione del Consorzio di Tutela del Cerasuolo di Vittoria da sempre impegnato nella promozione e valorizzazione di questo nobile vino e che da subito ha deciso di sposare la partecipazione alla Borsa per poter raccontare ancora una volta agli appassionati le origini, la storia e le caratteristiche del Cerasuolo, il vino dei vigneti che si affacciano sul mare africano, quello dei calcareniti miocenici e delle sabbie pleistoceniche, oggi molto apprezzato così come allora.

paestum-10208246735351450_901361484_n

 

 

gb

mood_bad
  • Comments are closed.
  • Potresti essere interessato a