Cantina Diapason, sulle note del vino che uniscono

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin
Condividi su email
Cantina Diapason

L’hotel ristorante Cavalluccio Marino di Lampedusa ha inaugurato Diapason, la nuova cantina che porta i migliori vini del mondo nell’isola al centro del Mediterraneo.

L’amore per la musica e la passione per il vino di Giuseppe Costa, patron assieme alla moglie Giovanna dell’hotel ristorante Cavalluccio Marino di Lampedusa, hanno determinato un mix travolgente da cui è nata Diapason, la nuova cantina del ristorante. Con poco più di 700 referenze rappresenta un viaggio attraverso al globo per scoprire i migliori vini e i loro territori vinicoli. Un percorso che dalla Sicilia attraversa l’Italia, l’Europa, per raggiungere Paesi lontani come Argentina, Australia, Sud Africa, Armenia, Cina e altri. Basta entrare nella cantina Diapason che si respira un’aria globalizzata che unisce zone vinicole e popoli nel nome del vino, del resto Lampedusa si trova nel centro di un mare fatto di storia e di umanità.

La scelta dei vini viene fatta personalmente da Giuseppe, che si presenta come un direttore d’orchestra, attento a che nessuna nota stonata possa compromettere la sinfonia del buon vino.

Ma Giuseppe va oltre, certo che la musica classica migliora il vino. Nella cantina Diapason, ogni sera le bottiglie si assopiscono sulle note di Chopin, coccolate dalle note delle migliori composizioni del pianista polacco. Una dolce attesa aspettando di abbinare i vini con i piatti ricercati dello chef Giovanna Billeci, per un’esperienza gustativa unica.

mood_bad
  • Non ci sono commenti.
  • Lascia un commento

    Potresti essere interessato a