Camera con vista a Taormina: dal brunch all’after dinner al Médousa Bistrot & Suites

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin
Condividi su email
medousa hotel Junior Garden Suite

Un giardino mediterraneo in cui ripara una vegetazione centenaria, Médousa Bistrot & Suites è una piccola oasi silente nel fascinoso borgo di Taormina affacciato sullo Jonio.

Le storiche mura di Porta Catania cingono la città e racchiudono come in uno scrigno le piante di agrumi cariche di frutti e le lussureggianti palme, mentre le antiche vestigia del Monastero dei Carmelitani sono ancora visibili e percepibili come i resti dell’acquedotto che conducono ai giochi d’acqua in mezzo al verde dall’aspetto incantato.

La mitologia di Medusa che protegge e pietrifica con lo sguardo è tangibile nella pietra di Taormina, presente negli arredi e negli ambienti esterni come solido riferimento al territorio.

L’atmosfera immersiva ed esotica è totalizzante, gli spirits sono il perno di un’offerta diversificata che dal brunch all’after dinner riesce a soddisfare un pubblico sempre più in cerca di un’esperienza unica.

Il tocco eclettico di Thomas Siragò e del creativo Christian Sciglio, padroni di casa del Médousa, si palesa in un’accoglienza avvolgente che riesce a dialogare anche con un pubblico molto giovane e cosmopolita.

In cucina Andrea Ventura, 40 anni e un percorso “canonico” prima nella formazione alberghiera e poi in giro per l’Europa che lo ha riportato alle origini, a pochi km da casa.

La logica dei piatti di Ventura è lineare e segue dritta l’iter di una filiera eccellente nella quale la materia prima (spesso cruda o cotta a bassa temperatura) è protagonista assoluta come nel “Polpo arrostito al salmoriglio, spuma di patate, pomodori Pachino confit, olive e capperi” e nelle “Busiate di tumminia con crudaiola di pomodoro datteri, melanzana fritta e ricotta salata”.

Un menù fresco ed estivo che può fare pairing con la carta vini che viaggia andata e ritorno dall’Etna alla Champagne, oppure con l’interessante drink list.

I signature cocktail sono le preparazioni iconiche e sartoriali nate in esclusiva per il Médousa dall’estro di Sciglio, bartender di lungo corso.

Una lista variegata che mescola distillati, erbe aromatiche, succhi e polpa di agrumi e frutta esotica. A una prima lettura risulta particolarmente seduttiva la creazione Médousa Royale a base di Tequila, Vermouth Rosé, pompelmo rosa, succo di limone, sciroppo d’agave e menta fresca.

La luce al Médousa non si spegne mai e la notte prosegue al piano superiore con una calda ospitalità siciliana gestita da Thomas Siragò nelle suites ricavate da un’attenta ristrutturazione della casa del nonno paterno, 5 stanze di design con affaccio giardino privato, tutte progettate per avere il massimo comfort a un passo dal cuore pulsante del vivace centro storico di Taormina.

mood_bad
  • Non ci sono commenti.
  • Lascia un commento

    Potresti essere interessato a