Baglio di Pianetto, la filosofia del sostenibile

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin
Condividi su email
Baglio di Pianetto - vigneti

Da più di vent’anni la famiglia Marzotto nelle tenute siciliane offrono la qualità massima del vino con la sostenibilità del territorio.

La filosofia di Baglio di Pianetto, sin dalla sua nascita, si fonda sull’adozione di buone pratiche di coltivazione e di produzione per limitare l’impatto sull’ambiente, così come voleva il Conte Paolo Marzotto. Per questa ragione le uve e i vini sono stati convertiti al regime biologico, si è raggiunta l’indipendenza energetica da fonti proprie e rinnovabili e si opera in una cantina a sviluppo verticale interrata per sfruttare la geotermia abbassando ulteriormente l’impatto ambientale ed il recupero delle acque. “Sin dal principio – spiega Francesco Tiralongo, amministratore delegato dell’azienda – Baglio di Pianetto ha perseguito la ricerca della massima qualità dei vini attraverso una innovazione sostenibile”. Questa filosofia anima tuttora le scelte di Baglio di Pianetto in entrambe le Tenute: quella di Santa Cristina Gela, a pochi minuti da Palermo, dove si trovano anche la sede operativa e la cantina principale dell’azienda e la Tenuta Baroni, situata invece tra Noto e Pachino.

Baglio di Pianetto vigneti

Oggi l’azienda si presenta con un intero patrimonio agricolo convertito al biologico composto da 160 ettari di cui 110 in produzione. “La decisione di creare anche una selezione – continua Tiralongo – di vini naturali integrali non filtrati, senza solfiti aggiunti e ottenuti da lieviti indigeni è stata poi la naturale conseguenza della costante ricerca e innovazione, in coerenza con l’anima bio dell’azienda”. L’approccio green di Baglio di Pianetto trova concretezza anche attraverso i vantaggi apportati dalla geotermia nella cantina a sviluppo verticale di Santa Cristina che, grazie alla forza di gravità per caduta, è una struttura architettonica che riduce drasticamente anche l’uso delle pompe per la movimentazione dei mosti e dei vini a tutto vantaggio della qualità. Baglio di Pianetto, inoltre, è stata tra le prime ad aver installato un impianto fotovoltaico di terza generazione da 256,6 Kwp per la produzione di energia da fonti rinnovabili ottenendo unnotevoleabbattimento delle emissioni di CO2. E sul percorso tracciato dal Conte paolo Marzotto e sul suo amore per la Sicilia, Baglio di Pianetto porta avanti l’eccellenza dei vini siciliani in tutte le parti del mondo.

                                                       

mood_bad
  • Non ci sono commenti.
  • Lascia un commento

    Potresti essere interessato a