AsSaggi Di Vini, in archivio la 1^ edizione

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin
Condividi su email

Dal Frappato al Cerasuolo di Vittoria sino al Nero d’Avola e poi la degustazione alla cieca per mettersi alla prova in modo divertente senza presunzione alcuna. Perché il vino è anche questo: un’occasione di incontro fra amici. E ciò è stato asSaggi di Vini, l’iniziativa promossa a Comiso dall’associazione La Città Felice che per cinque giovedì ha coinvolto diverse persone avvicinandole ancor di più al mondo affascinante del vino. Sia presso Cantunéra che presso il Ristorante Caffè Diana, nel centro storico della città, il sommelier Giovanni Carbone ha proposto delle eccellenti etichette del territorio degustati in compagnia di prelibati abbinamenti culinari.

 

“AsSaggi di Vini è riuscito nel suo intento –spiegano gli organizzatori Sandro Migliore e Giovanni Lazzaro, de La Città Felice- e cioè quello di essere un genuino conviviale che pensiamo abbia arricchito i partecipanti di conoscenze ed esperienze su questo fantastico mondo del vino. Come prima edizione c’è da ritenersi complessivamente soddisfatti per la curiosità mostrata da chi è venuto. Ringraziamo le cantine che hanno creduto in questo progetto ossia MaggioVini, Gulfi, Avide, Paolo Calì, Tenuta Bonincontro e Valle dell’Acate nonché gli sponsor (Ottica Marchi, Fiorirà, Domus e Antica ferramenta Nicosì) che insieme hanno reso possibile tutto ciò. Grazie infine a Cantunéra e Caffè Diana che hanno ospitato e contribuito attivamente alla riuscita delle serate e Giovanni Carbone che ha condotto le degustazioni con simpatia e leggerezza”.

mood_bad
  • Non ci sono commenti.
  • Lascia un commento

    Potresti essere interessato a