Al Votavota…entra in scena Capriotti

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin
Condividi su email

Cucina e sala devono parlare lo stesso linguaggio e seguire una linea comune. Ne sono convinti gli chef Giuseppe Causarano ed Antonio Colombo che da qualche giorno hanno aperto il loro nuovo ristorante Votavota a Marina di Ragusa. Un’azione pratica che porta il nome di Valerio Capriotti, sommelier e responsabile di sala di lungo corso nelle tantissime esperienze professionali maturate su scala nazionale, il quale non farà certo mancare in sala il suo tocco nella selezione delle etichette, nelle proposte di degustazione decisamente fuori dall’ordinario, con l’inserimento in carta di vere e proprie chicche.

“Grazie alla fiducia che ho ricevuto da Giuseppe e Antonio – afferma Capriotti – abbiamo inserito in carta belle proposte, alcune delle quali non hanno mai superato la Campania in direzione Sud. Alcune referenze sono di produttori sconosciuti che lavorano con un’etica corrispondente alla nostra, quella del mono ingrediente, ossia solo uva. Così avremo poca Borgogna, a favore di produzioni compiute in zone meno blasonate della Francia. Così come sul territorio nazionale, scopriremo vitigni storici, come la Spergola, un vitigno dell’Emilia Romagna, il Lambrusco di Sorbara fatto da un mio amico professore ultrasettantenne, ed ancora vini del Lazio per portare un po’ della mia terra. Proveremo a bere vini rossi con il pesce crudo, e bianchi con il cioccolato e porteremo la parte liquida del ristorante verso i palati e non il contrario. La ricerca sul vino indirizza la carta verso produttori ancora poco noti, selezionando più che altro etichette che non si trovano nelle vicinanze. Così troverete qualche novità in più, in linea con lo stile del Votavota”.

 

mood_bad
  • Non ci sono commenti.
  • Lascia un commento

    Potresti essere interessato a