Adorè, l’oro bianco di Casa di Grazia.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin
Condividi su email

Secondo anno di produzione per Adorè, il Moscato Bianco fiore all’occhiello di Casa di Grazia, azienda sita nei pressi del fantastico paesaggio del Lago Biviere, in territorio di Gela. È qui, a 120 metri slm, che si coltivano le viti di Moscato bianco. Le uve vengono raccolte entro i primi 10 giorni di Agosto rigorosamente a mano, sono poi diraspate e pigiate; il mosto viene messo a fermentare a temperatura controllata, a seguire l’affinamento in vasche di acciaio su fecce fini per circa 150 giorni, poi 2 mesi di affinamento in bottiglia, il tutto sotto la supervisione del noto enologo siciliano che segue l’azienda, Tonino Guzzo.

Il risultato è Adorè, un vino che colpisce innanzitutto per il suo colore giallo paglierino con riflessi verdognoli. “Intenso e diretto è l’impatto olfattivo, articolato, con note aromatiche varietali, agrumi, zagara, erbe aromatiche e nuance citriche- afferma Danilo Amato, Sommelier e Degustatore Ufficiale AIS-.  Sorso morbido ed avvolgente dotato di una spiccata acidità e salinità. Lo consiglierei con le Penne alle zucchine con menta e ricotta salata”.

 

Servito a 10-12 °C, stappato al momento, risulta essere un vino a tutto pasto, ideale per piatti a base di pesce. Un vino che saprà regalare un’esperienza sensoriale unica, capace di rievocare il caldo sole di Sicilia ed il suo mare, deliziando con i suoi profumi sensuali ed il gusto avvolgente. Da provare!

mood_bad
  • Non ci sono commenti.
  • Lascia un commento

    Potresti essere interessato a