4 MANI IN CUCINA 2

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin
Condividi su email

C’è una nuova frontiera del gusto che unisce chef e gelatieri, gastronomia e gelato, caldo e freddo.
Un’alleanza tra lo stretto e l’Etna che si concretizzerà domenica prossima 18 marzo in occasione del pranzo “4 mani in cucina 2” al ristorante Abbazia a S. Maria di Licodia. Protagonisti saranno Vincenzo Pennestrì, Presidente del comitato per la valorizzazione del gelato artigianale, e Moreno Emmi, insegnante dell’istituto alberghiero “G. Falcone” di Giarre e chef dell’Abbazia.
La grande sala del locale, tra i possenti pilastri in pietra lavica, custode di quegli elementi tipici degli antichi manieri, creerà l’atmosfera giusta. Sarà possibile avere, per un attimo, la sensazione di vivere in altri tempi, ma altresì si avrà la piacevole possibilità di degustare piatti moderni realizzati con ingredienti di qualità, in particolare con prodotti che sprigionano la bontà della Sicilia come il cioccolato di Modica o le mandorle di Avola.

Ecco il menu del pranzo:
-crackers con gambero rosso di nassa, ricotta, erba cipollina, guacamole e sorbetto alla rapa rossa.
-finto arancino di alici su agrodolce di verdure con sorbetto al sedano e mela renetta
-risotto allo zafferano ennese astice e clorofilla di prezzemolo con gelato alla ricotta fumè
-sgombro affumicato all’origano patata croccante cime di rapa, maionese alle vongole e sorbetto alla cipolla di Tropea
-mojito di mare
-Sicily: crema inglese alle mandorle di Avola, gelee di arance sanguinelle, crumble di cioccolato modicano, glassa di violette dell’Etna e cremoso al sesamo e curcuma.

mood_bad
  • Non ci sono commenti.
  • Lascia un commento

    Potresti essere interessato a